Come preparare il cane all’arrivo di un bambino

RDA è il magazine che mette a conoscenza i lettori di ciò che succede nel mondo animale e lascia a loro disposizione un’informazione oggettiva dei fatti, che li tenga informati costantemente e correttamente.
cane e neonato
Indice

Se hai un cagnolino in casa e, contemporaneamente, vivi la gioia dell’attesa di un figlio, probabilmente starai pensando a come gestire questa nuova fase della vita familiare. Le preoccupazioni sono comprensibili: l’arrivo di un neonato è un momento di grande felicità, ma porta con sé anche un vortice di cambiamenti e continue sfide quotidiane, sia per te che per il tuo fedele compagno a quattro zampe.

Il tuo cane, che fino a questo momento ha goduto della tua attenzione esclusiva, potrebbe sentirsi un po’ spaesato o addirittura geloso di questo piccolo essere che cattura tutte le attenzioni. Questo è del tutto normale, ma è importante affrontare la situazione con il giusto approccio per evitare problemi come ansia, gelosia, o in rari casi, comportamenti aggressivi.

L’obiettivo è quello di preparare il cane per questo grande cambiamento, affinché possa non solo accettare il nuovo arrivato, ma diventare un vero e proprio alleato nella crescita e nella cura del tuo bambino. Vediamo, passo dopo passo, il percorso da fare per creare un ambiente di armonia e sicurezza per tutta la famiglia.

Prima dell’arrivo del bambino: preparare il cane

La preparazione del cane all’arrivo del bambino dovrebbe iniziare almeno due o tre mesi prima del parto, per dargli il tempo di abituarsi gradualmente ai nuovi stimoli e alle nuove regole. Ecco cosa fare per preparare il cane.

Modificare la routine 

Il tuo cane è abituato a seguire una certa routine, che comprende le ore dei pasti, delle passeggiate, del gioco e del riposo. Con l’arrivo del bambino, questa routine sarà inevitabilmente sconvolta, e l’animale potrebbe sentirsi trascurato o confuso. Per evitarlo, cerca di variare gli orari e la durata delle attività quotidiane con lui, in modo da renderlo più flessibile e meno dipendente da te. Inoltre, cerca di dedicargli dei momenti di qualità, in cui lo coccoli, lo premi e lo rassicuri, per farlo sentire amato e importante.

Abituare il cane al nuovo ambiente

Il tuo cane dovrà familiarizzare con la futura camera del bambino, dove ci saranno nuovi oggetti, odori e suoni. Puoi scegliere se permettere o meno all’animale di entrare nella stanza, ma in entrambi i casi devi fargli capire quali sono i limiti da rispettare. Se vuoi che il cane possa entrare nella camera, lascialo esplorare sotto la tua supervisione, ma non lasciargli toccare o mordere i giocattoli, i vestiti o il lettino del bambino. Fagli capire che sono cose che non gli appartengono e che deve lasciarle stare. Se invece non vuoi che entri nella camera, impedisciglielo con fermezza, chiudendo la porta o mettendo una barriera. Digli “no” se cerca di entrare e premialo se obbedisce. In ogni caso, non lasciare mai il cane da solo nella camera del bambino, per evitare incidenti o danni.

Abituare il cane ai nuovi suoni

Il tuo cane dovrà abituarsi anche ai nuovi suoni che il bambino produrrà, come il pianto, il riso, i gorgoglii. Suoni che potrebbero spaventare o irritare l’animale, se non li conosce. Per prepararlo, puoi fargli ascoltare delle registrazioni, iniziando con un volume basso e aumentandolo gradualmente. Osserva la sua reazione e se mostra segni di paura o aggressività, abbassa il volume e rassicuralo. Se invece mostra segni di curiosità o indifferenza, premialo con una carezza o una leccornia. Ripeti questo esercizio più volte al giorno, fino a che non si abitua ai suoni e non li associa a qualcosa di positivo.

L’arrivo del bambino: la gestione della gelosia

neonato e cane

Quando il bambino arriva a casa, il cane potrebbe provare gelosia o curiosità nei suoi confronti. Per evitare che si senta escluso o minacciato, è importante gestire bene questo momento. 

Fai sentire al cane l’odore del bambino. Prima di presentare il bambino al cane, fagli sentire uno dei suoi vestitini o una sua copertina, che avranno il suo odore. In questo modo, l’animale potrà abituarsi a questo nuovo odore e riconoscerlo quando vedrà il bambino. Puoi anche fargli sentire il tuo odore, che sarà sicuramente cambiato dopo il parto, per farlo sentire più vicino a te.

Presenta il bambino al cane con calma. Quando arrivi a casa con il bambino, accogli il tuo cane con affetto e tranquillità, senza mostrare eccessiva eccitazione o nervosismo. Lascia che si avvicini al bambino, ma tienilo al guinzaglio e controlla la sua reazione. Se mostra segni di paura o aggressività, allontanalo e riprova più tardi. Se invece mostra segni di curiosità o indifferenza, lascialo annusare il bambino, partendo dai piedi e non dalla testa. Elogialo per il suo comportamento e fagli capire che il bambino è un nuovo membro della famiglia, che deve essere rispettato e protetto.

Non trascurare il cane. Con l’arrivo del bambino, avrai sicuramente meno tempo da dedicare al tuo cane, ma non devi trascurarlo o ignorarlo. Cerca di mantenere le sue abitudini il più possibile, dandogli da mangiare, portandolo a spasso e giocando con lui. Coinvolgilo nelle attività con il bambino, come il cambio del pannolino, il bagnetto o la nanna, facendogli sentire che fa parte della situazione. Non lasciare mai il cane da solo con il bambino, ma cerca di creare dei momenti di interazione positiva tra loro, sotto la tua supervisione.

Dopo l’arrivo del bambino: come mantenere un rapporto equilibrato

cane e bambino

Quando il bambino cresce, il cane dovrà adattarsi ai suoi cambiamenti e alle sue esigenze. Per mantenere un rapporto equilibrato e armonioso tra loro, è fondamentale educare entrambi al rispetto dell’altro. Il tuo bambino dovrà imparare a rispettare il cane, senza tirargli i peli, le orecchie o la coda, senza infastidirlo quando mangia o dorme, senza urlargli o picchiarlo. Insegnagli a trattare il cane con gentilezza e dolcezza, a dargli delle carezze, a giocare con lui in modo appropriato. Fai capire al tuo bambino che il cane è un essere vivente, che ha dei sentimenti e delle esigenze, e che deve essere amato e protetto.

Anche il cane dovrà imparare a rispettare il bambino, senza saltargli addosso, senza morderlo o graffiarlo, senza rubargli i giocattoli o il cibo, senza abbaiargli o ringhiargli contro. Insegnagli a obbedire ai comandi di base, come “siedi”, “zampa”, “vieni”, “lascia”, “no”. Fai capire al cane che il bambino è un leader, che ha delle regole e dei limiti, e che deve essere ascoltato e seguito.

Il tuo cane e il tuo bambino possono diventare grandi amici, se li aiuti a creare un legame di fiducia e affetto. Cerca di favorire le occasioni di contatto e di condivisione tra loro, come le passeggiate, i giochi, le coccole, le foto. Fai in modo che si sentano parte della stessa famiglia, e che si diano sostegno e compagnia a vicenda.

Preparare il cane all’arrivo di un bambino non è difficile, se segui questi semplici consigli. È importante soprattutto essere pazienti, costanti e positivi, e cercare di renderlo un alleato del tuo bambino, e non un rivale. In questo modo, potrete vivere una bellissima esperienza di crescita e di amore.

Le domande frequenti sul tema

Questa è la risposta alla domanda
Questa è la risposta alla domanda
Questa è la risposta alla domanda
Questa è la risposta alla domanda
Questa è la risposta alla domanda
Pensi che questo contenuto sia utile? Condividilo!
Articoli Correlati
Tartarughe domestiche: guida alle diverse specie
Come si diventa istruttore cinofilo?
Qual è il tuo animale domestico ideale? Scopri come sceglierlo