Come gestire l’ansia da fuochi d’artificio nei cani e gatti

RDA è il magazine che mette a conoscenza i lettori di ciò che succede nel mondo animale e lascia a loro disposizione un’informazione oggettiva dei fatti, che li tenga informati costantemente e correttamente.
cane paura botti
Indice

I botti e i fuochi d’artificio segnano momenti di allegria e condivisione, specialmente durante le festività natalizie e di fine anno. Per i nostri animali domestici, invece, possono rappresentare fonte di stress e ansia, oltre che di paura. I cani e i gatti, infatti, hanno un udito molto più sensibile del nostro, e percepiscono i rumori dei botti come minacce, che li fanno scappare, nascondere o agitare. Da proprietari attenti, è nostro dovere trovare modi efficaci per aiutare i nostri compagni a quattro zampe a gestire questa ansia. 

Vediamo come gestire l’ansia da botti e fuochi d’artificio nei cani e gatti, con consigli pratici e soluzioni naturali, per aiutarli a vivere le feste in tranquillità. In questa guida scopriamo anche come riconoscere i segnali di stress nei tuoi amici a quattro zampe, e come prevenire e curare eventuali traumi.

Come riconoscere i segnali di stress in cani e gatti

La paura dei botti e dei fuochi d’artificio nei cani e nei gatti non è semplicemente un capriccio, ma una reazione istintiva e fisiologica ai suoni forti e improvvisi. Il loro udito molto sensibile li rende particolarmente vulnerabili ai rumori intensi come quelli dei botti. Quando sono spaventati o stressati, i cani e i gatti manifestano dei segnali che possiamo riconoscere e interpretare, per capire come si sentono e come aiutarli. Eccone alcuni:

  • Tremori, sudorazione, salivazione eccessiva, respiro affannoso, battito cardiaco accelerato. Sono segnali di paura e di ansia, che indicano che il cane o il gatto sta vivendo una situazione di disagio e di pericolo.
  • Fuga, nascondimento, aggressività, iperattività, vocalizzazioni, distruzione di oggetti. Sono segnali di reazione alla paura e all’ansia, tipici di un animale che cerca di sfuggire o di difendersi da una situazione che lo spaventa.
  • Inappetenza, vomito, diarrea, perdita di pelo, automutilazione, apatia, depressione. Si tratta di segnali di stress cronico, indizi che il cane o il gatto sta subendo una situazione di paura e di ansia prolungata, che compromette il suo benessere fisico e psicologico.

Se noti uno o più di uno di questi segnali nei tuoi amici a quattro zampe, significa che stanno vivendo una situazione di sofferenza dovuta ai botti e ai fuochi d’artificio, e che hanno bisogno del tuo aiuto e della tua comprensione.

Come aiutare i cani e i gatti a superare la paura dei botti

gatto fuochi d'artificio

Per aiutare i cani e i gatti a superare la paura dei botti e dei fuochi d’artificio, ci sono alcune cose che puoi fare, prima, durante e dopo lo spettacolo pirotecnico, per renderli più sereni e sicuri

Prima dei fuochi d’artificio, prepara un rifugio sicuro per il cane o il gatto, dove possa sentirsi al riparo dai rumori e dalle luci. Può essere una stanza, una cuccia, una gabbia, una scatola, o qualsiasi altro luogo che l’animale conosce e apprezza. Metti dentro il rifugio delle coperte, dei cuscini, dei giocattoli, dell’acqua e del cibo, per rendere il luogo più confortevole e familiare.

Durante i festeggiamenti, lascia che il tuo cane o il tuo gatto si rifugi dove vuole, senza forzarlo a uscire o a stare con te. Non sgridarlo, non punirlo né coccolarlo eccessivamente, ma cerca di essere calmo e rassicurante, senza trasmettergli ansia o pietà. Puoi anche distrarlo con dei giochi, delle carezze o delle parole dolci, ma solo se lui lo richiede o lo accetta. Se puoi, prova a ridurre i rumori esterni, chiudendo le finestre, abbassando le tapparelle, o accendendo la tv o la radio.

Una volta terminati i botti, premia il tuo cane o il tuo gatto con delle crocchette, dei biscotti o delle leccornie, per rinforzare il suo comportamento positivo e per fargli capire che la situazione è tornata alla normalità. Puoi anche portarlo a fare una passeggiata, se è un cane, o giocare con lui, se è un gatto, per scaricare la tensione e per ristabilire il legame con te. Se noti che il tuo animale continua a mostrare segni di stress o di trauma, consulta il tuo veterinario di fiducia, che potrà valutare la situazione e consigliarti la terapia più adatta.

Come prevenire l’ansia da botti e fuochi d’artificio nei cani e nei gatti

Puoi anche prevenire l’ansia da fuochi d’artificio prima che si verifichi lo spettacolo pirotecnico, per abituare l’animale ai rumori e alle luci, e per renderli più sicuri e fiduciosi.

Esponi gradualmente il cane o il gatto ai rumori e alle luci dei botti, usando dei cd, dei video o delle app apposite, che riproducono i suoni e le immagini dei fuochi d’artificio. Inizia con un volume e una luminosità bassi, e aumentali progressivamente, fino a raggiungere il livello reale. Associa sempre l’esposizione ai rumori e alle luci a delle situazioni positive, come il gioco, le carezze o le ricompense, per creare una condizione di benessere e di divertimento nell’animale. Ripeti questo esercizio fino a quando il tuo cane o il tuo gatto non mostrerà più segni di paura o di stress.

Nei giorni precedenti, fai fare al cane o al gatto una buona attività fisica, come una lunga passeggiata, una corsa o un gioco, per stancarlo e per fargli scaricare l’energia in eccesso. In questo modo, il tuo amico a quattro zampe sarà più rilassato e meno reattivo ai rumori e alle luci dei botti.

Approcci comportamentali e supporto professionale

cane ansia botti

Imparare a gestire l’ansia degli animali domestici causata dai fuochi d’artificio richiede pazienza e comprensione. L’addestramento comportamentale può essere determinante nel ridurre la paura e lo stress nei nostri amici a quattro zampe.

Se le tue strategie a casa non sembrano funzionare o se l’ansia del tuo animale è particolarmente grave, è il momento di chiedere aiuto a un professionista. Un veterinario può offrire consigli e, se necessario, prescrivere farmaci ansiolitici. Un comportamentalista certificato può lavorare con te e il tuo animale per sviluppare un piano di trattamento personalizzato.

Ricorda che la gestione dell’ansia è un processo a lungo termine. La costanza e la pazienza sono essenziali per aiutare il tuo pet a sentirsi sicuro e protetto.

Le domande frequenti sul tema Come gestire l'ansia da fuochi d'artificio nei cani e gatti

Questa è la risposta alla domanda
Questa è la risposta alla domanda
Questa è la risposta alla domanda
Questa è la risposta alla domanda
Questa è la risposta alla domanda
Pensi che questo contenuto sia utile? Condividilo!
Articoli Correlati
Tartarughe domestiche: guida alle diverse specie
Come si diventa istruttore cinofilo?
Qual è il tuo animale domestico ideale? Scopri come sceglierlo