Viaggiare con gli animali: consigli e norme da seguire

Scopri consigli pratici e norme da seguire per viaggiare in sicurezza con i tuoi animali. Dalle preparazioni al rispetto delle regole, assicurati di rendere ogni viaggio un’esperienza piacevole e sicura per te e i tuoi amici pelosi.
viaggiare con gli animali
Indice

Ogni volta che si tratta di partire per le vacanze ti trovi davanti al solito problema: si può viaggiare con gli animali? Se sei tra quelli che non vogliono mai separarsi dal componente peloso della famiglia, allora sai anche che devi districarti tra leggi, divieti, documenti da presentare e regole di buon senso.

Ogni Paese ha le sue regole e si rischia di trovarsi bloccati all’aeroporto o in stazione perché manca un documento o una vaccinazione.

Per non farti rovinare la vacanza già in partenza, consulta innanzitutto la sezione del sito del Ministero della Salute dedicata alle regole per viaggiare con gli animali, in modo da preparare in tempo tutti i documenti richiesti e non incorrere in multe o sanzioni.

Ecco i nostri consigli per viaggiare con il tuo cane o il tuo gatto in tutta sicurezza e nel rispetto delle regole.

Scegliere la destinazione giusta

La prima cosa da fare è scegliere una destinazione che sia compatibile con la decisione di viaggiare con uno o più animali. Se parti in macchina e ti rechi in una seconda casa, molto probabilmente dovrai solo cercare di non rendere il viaggio troppo stressante per il tuo amico a quattro zampe ma se devi prendere un mezzo di trasporto e alloggiare in una struttura ricettiva (albergo, villaggio, residence, campeggio o altra soluzione) devi prima assicurarti che accettino animali e a quali condizioni. Oggi è possibile trovare in tutta Italia strutture pet-friendly in grado di ospitare animali ma ti consigliamo di fare sempre una telefonata prima di prenotare, poiché potrebbero esserci limitazioni sulla taglia dell’animale o sulle aree dedicate. Se vai in vacanza per andare al mare e nei dintorni non ci sono spiagge che accettano animali, rischi di portare il tuo cucciolo con te e doverlo lasciare in hotel.

Il mezzo di trasporto

La maggior parte delle persone che viaggiano con animali preferisce usare la propria auto, sia per la tranquillità del cane o del gatto che per le restrizioni a cui sono costretti sui mezzi di trasporto.

Eppure, se sai come muoverti e quali sono le regole da seguire, non è complicato portare con te il tuo amico peloso.

Se la tua destinazione prevede un viaggio in aereo, devi sapere che ogni compagnia aerea ha le sue norme e se per alcune non è un problema avere animali a bordo, per altre è assolutamente vietato. Quindi, prima di prenotare il biglietto, informati bene sulle regole previste per quanto riguarda l’accesso sull’aeromobile, dalla taglia minima dell’animale alla misura della gabbietta.

Se, invece, devi viaggiare in treno, non ci sono grossi problemi: i cani piccoli viaggiano addirittura gratuitamente mentre i più grandi devono pagare il biglietto. Anche in questo caso, informati sempre sui documenti da portare con te e sull’obbligo di guinzaglio o museruola.

Stesso discorso se devi viaggiare in nave o traghetto: ogni compagnia ha le sue regole e decide se puoi portare il tuo animale domestico in cabina con te. Informati anche sui documenti e sugli eventuali certificati medici da presentare prima della partenza.

I documenti di viaggio

Così come per noi essere umani, anche i nostri amici animali hanno bisogno di avere i documenti a posto per partire.

Innanzitutto, se vuoi portare il tuo cane o il tuo gatto all’estero, devi avere con te il passaporto per animali da compagnia, che è il suo documento d’identità per il viaggio.

Ma anche per spostarti in Italia è importante avere tutti i documenti a posto: l’iscrizione all’anagrafe per animali d’affezione è quasi sempre richiesta, così come il libretto sanitario correttamente compilato e aggiornato con tutte le vaccinazioni obbligatorie.

Anche per i documenti, informati sempre prima di prenotare poiché potrebbero essere necessari visti o certificazioni particolari a seconda del Paese di destinazione.

Le visite mediche da fare

È buona norma, prima di metterti in viaggio con il tuo cane o il tuo gatto, fare un check-up generale dal veterinario di fiducia per accertarti dello stato di salute dell’animale.

Se viaggi all’estero, informati sulle vaccinazioni richieste per l’entrata del cane o del gatto nel Paese, poiché ogni Stato ha una legislazione a sé. Fai attenzione anche alla razza: in alcuni Paesi esteri è vietato l’accesso a determinate razze, ritenute pericolose, mentre in altri è prevista una quarantena per l’animale in una struttura sanitaria.

Non dimenticare neanche di informarti sulla situazione sanitaria del Paese di destinazione e, in ultimo, di verificare se ci sono veterinari nel luogo di villeggiatura o quale è il più vicino, per eventuali urgenze.

Cosa mettere nella sua valigia

cane in viaggio

E veniamo al momento di partire e di preparare la valigia. Oltre a tutti i documenti obbligatori, non devi dimenticare di portare con te gli accessori che consentiranno al tuo pelosetto di trascorrere una vacanza serena.

Da portare assolutamente il guinzaglio e la museruola, soprattutto se viaggi con un mezzo di trasporto e frequenterete luoghi pubblici con spazi comuni.

Metti in valigia le sue ciotole: quella per il cibo e quella per l’acqua, e se temi di non trovare le sue crocchette o i suoi snack preferiti, portane un po’ con te (nei limiti del bagaglio consentito, ovviamente).

Gli animali sono molto abitudinari, quindi il tuo cucciolo sarà contento di avere i suoi giochi anche in vacanza, serviranno anche a tenerlo buono durante il viaggio.

Oltre agli accessori per la toeletta (spazzole, shampoo, salviettine varie, sacchetti igienici), porta sempre con te qualche farmaco: antiparassitari, antidiarroici, antiemetici e farmaci per le punture di insetti.

Per stare più tranquilli, metti al collo del tuo cane o del tuo gatto una medaglietta con i tuoi dati: in questo modo, se dovesse perdersi, sarà molto semplice rintracciarti.

Questi sono consigli generici ma nessuno meglio di te conosce il tuo animale domestico, per cui cerca sempre di usare il buon senso e la tua esperienza per non traumatizzarlo troppo.

In genere, i gatti sono un po’ più ansiosi rispetto ai cani e non amano essere trasportati per lunghi tragitti ma, con le dovute accortezze e con i consigli del tuo veterinario di fiducia, riuscirete a trascorrere una vacanza rilassante e tranquilla.

Non ci resta che augurarvi buon viaggio!

Le domande frequenti sul tema Viaggiare con gli animali: consigli e norme da seguire

Questa è la risposta alla domanda
Questa è la risposta alla domanda
Questa è la risposta alla domanda
Questa è la risposta alla domanda
Questa è la risposta alla domanda
Pensi che questo contenuto sia utile? Condividilo!
Articoli Correlati
Tartarughe domestiche: guida alle diverse specie
Come si diventa istruttore cinofilo?
Come scegliere un animale domestico da appartamento: ecco quale potrebbe essere quello giusto per te