fbpx
Sei un Tecnico Veterinario? Accedi all'area dedicata a te!
Senza categoria

Perché i gatti si lavano subito dopo aver mangiato?

Sono gli animali più puliti e su questo non ci piove, ma perché i gatti si lavano proprio dopo aver terminato il pasto? Scopriamolo insieme.

Perché i gatti si lavano subito dopo aver mangiato? 8 Novembre 2021Leave a comment
Maria Iniziato

Copywriter, ghostwriter e traduttrice freelance. Appassionata di arte, letteratura ed enogastronomia, scrivo anche di cibo su Dissapore e Info Food, di arredo e design su homify e di viaggi, musica, cinema, salute e benessere in giro per il web.

gatto che si lecca

I gatti sono degli animali che dedicano molto tempo alla pulizia e non basta averne uno in casa per saperlo. Sono sempre lì a leccarsi continuamente il pelo ma una delle peculiarità è che i gatti si lavano subito dopo aver consumato il pasto. Eccesso di pulizia o c’è altro dietro questa bizzarra abitudine? Scopriamolo insieme.

I gatti si lavano seguendo un ordine preciso

La maggior parte del tempo che trascorrono da svegli, i nostri amati mici la passano a leccarsi. Prima di analizzare tutti i motivi per cui i gatti si lavano subito dopo mangiato, è curioso conoscere la loro routine di pulizia. Sì, perché così come noi esseri umani seguiamo un certo ordine nel lavarci, anche i gatti si lavano secondo un rituale preciso, che apprendono crescendo.

Da piccoli, infatti, i gattini non si occupano da soli della propria pulizia ma è la madre a leccarli e pulirli per evitare che contraggano infezioni, avendo ancora le difese immunitarie piuttosto basse. Dopo circa un mese, i micetti sanno tenere gli occhi aperti e riescono a lavarsi da soli, prima seguendo le indicazioni di mamma gatta e poi agendo autonomamente. Questo è uno dei motivi per cui i cuccioli non devono essere allontanati subito dalla loro mamma, perché hanno bisogno di apprendere gesti e abitudini che gli serviranno poi nella vita.

I gatti si lavano cominciando dal muso, poi passano alla testa e alle orecchie. In seguito, scendono verso la nuca e le spalle, utilizzando lingua e zampe. Dopo aver ben pulito le zampe anteriori, si lavano la pancia e, infine, le zampe posteriori e la coda. È incredibile come riescano a essere talmente precisi da non lasciare neanche un centimetro sporco.

Quest’ordine è in genere quello usato dalla maggior parte dei gatti ma non è l’unico. Se il micio non ha avuto modo di imparare dalla mamma la giusta sequenza, utilizzerà un metodo dettato dall’istinto ma seguirà comunque sempre lo stesso ordine.

gatto che si lava

Questione di sopravvivenza

Non c’è un momento preciso in cui i gatti si lavano (anche perché passano circa il 15% del tempo da svegli leccandosi) ma dopo aver mangiato lo fanno sempre. A questo c’è una spiegazione, e non riguarda le buone maniere.

Il gatto è un cacciatore e, anche se oggi il cibo gli viene recapitato direttamente nella ciotola, non ha eliminato il suo istinto. In natura, infatti, i gatti sono soliti eliminare dal proprio corpo qualsiasi traccia e odore della preda appena consumata, in modo da non attirare altri animali. 

Quindi, allo stesso modo per cui nascondono i propri escrementi sotto la sabbia della lettiera per non essere “trovati”, come se non fossero al riparo delle mura domestiche, così i gatti eliminano tutto gli odori estranei dal proprio corpo dopo aver mangiato, pur non avendo bisogno di difendersi da nessuno. Si tratta di un’abitudine che ha a che fare con l’istinto di sopravvivenza che è innato nella natura dei felini.

C’è da dire che i gatti sono dotati di una lingua talmente particolare da essere in grado di eliminare qualsiasi residuo di cibo dal pelo, senza lasciarne nemmeno una traccia.

Gli altri motivi per cui i gatti si leccano continuamente

I gatti però non si leccano solo per eliminare i residui del pasto dal loro corpo ma anche per altri motivi.

Innanzitutto, lo fanno per lavarsi, e non solo dopo aver mangiato. Soprattutto se il gatto è abituato ad uscire, può capitare che nel pelo rimangano impigliate foglie, sporco o terra e passarci sopra la lingua serve ad eliminare ogni traccia di elementi estranei. La cura del manto è un’altra pratica che i gattini imparano fin da piccoli, osservando la propria mamma. Dopo sole quattro settimane di vita, infatti, il gatto è già in grado di occuparsi della propria igiene personale. 

I gatti si lavano anche per ripristinare immediatamente il proprio odore in caso di contatto con altri animali. Quindi non bisogna prendersela se, dopo averlo accarezzato, il micio corre a pulirsi con la lingua: lo fa per riappropriarsi della sua identità!

Un altro dei motivi per cui i gatti si leccano continuamente è per distribuire il sebo prodotto dalla pelle in maniera omogenea su tutto il pelo. In questo modo, forma una sorta di strato protettivo che impermeabilizza e rende il pelo più lucido.

I gatti lavano il pelo anche per regolare la temperatura corporea. Leccandolo continuamente, il pelo diventa liscio e isolante e protegge l’animale dal freddo. Allo stesso tempo, il gatto si lecca per rinfrescarsi durante la stagione calda. La saliva, infatti, agisce come il sudore per gli esseri umani: evaporando, produce un effetto rinfrescante che fa sentire il micio sempre a posto, anche nelle estati più torride.

I gatti lavano continuamente il pelo anche per allontanare lo stress e le tensioni, l’atto di leccarsi costituisce un calmante naturale. 

gatto si lecca la zampa

Quando preoccuparsi

In genere, se il gatto si lava di continuo non c’è da preoccuparsi ma se, osservandolo, notate che lo fa in maniera compulsiva, può essere la spia di altri problemi. Se lecca soprattutto una sola zona, potrebbe trattarsi di un problema dermatologico, come un’allergia o un’infezione, che gli provoca fastidio o prurito. Il gatto che si lecca in maniera ossessiva potrebbe avere un problema di tipo psicologico o comportamentale scaturito da ansia o da cause legate a un cambiamento di abitudini, a un trasloco o all’ingresso in casa di un nuovo animale, per citare qualche esempio.

Se, invece, il gatto smette di leccarsi all’improvviso, va comunque tenuto sotto controllo, perché potrebbe avere qualche impedimento fisico che gli impedisce di farlo. I gatti anziani si lavano molto meno perché non riescono più a compiere agevolmente tutte le operazioni di pulizia. 

Qualsiasi variazione nel comportamento del vostro gatto, il consiglio è sempre quello di rivolgersi al veterinario di fiducia, per scoprire se ci sono problemi di salute o comportamentali da curare.

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla newsletter
Maria Iniziato

Copywriter, ghostwriter e traduttrice freelance. Appassionata di arte, letteratura ed enogastronomia, scrivo anche di cibo su Dissapore e Info Food, di arredo e design su homify e di viaggi, musica, cinema, salute e benessere in giro per il web.

0 0 Voti
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Ti piace questo contenuto? Commentalo!x
()
x