fbpx
Sei un Tecnico Veterinario? Accedi all'area dedicata a te!
Comportamento - Cane

Come scoprire se il cane è mancino e quali sono le differenze con i destri

Scopriamo come riconoscere e in cosa differiscono i cani mancini e perché è importante sapere se il nostro animale usa di più la zampa destra o la sinistra.

Come scoprire se il cane è mancino e quali sono le differenze con i destri 28 Settembre 2021Leave a comment
Maria Iniziato

Copywriter, ghostwriter e traduttrice freelance. Appassionata di arte, letteratura ed enogastronomia, scrivo anche di cibo su Dissapore e Info Food, di arredo e design su homify e di viaggi, musica, cinema, salute e benessere in giro per il web.

Oggi per fortuna sappiamo che essere mancini non è un difetto o una condizione anormale, né una debolezza evolutiva, come si credeva fino a pochi decenni fa. Quello che però in tanti non sanno è che esistono anche cani mancini e che inoltre è possibile scoprire se il proprio cucciolo usa di più l’arto sinistro o quello destro. 

Cane mancino, come si riconosce

Secondo alcuni studi condotti dall’Università di Manchester, c’è addirittura il 50% di possibilità che un cane sia mancino e, sempre facendo ricorso alle percentuali, sono gli esemplari di sesso maschile ad avere una predilezione per l’uso della zampa sinistra rispetto a quella destra, preferita dalle femmine.

Ma come facciamo a riconoscere un cane mancino e in cosa questa particolarità può influenzare il suo carattere?

Innanzitutto, è importante sapere che mancini si nasce, quindi, così come accade per le persone, anche i cani nascono già mancini o destri. Sia negli animali che negli uomini è tutto condizionato dal cervello e dalla parte predominante, un fenomeno che prende il nome di “lateralizzazione”. Gli esseri umani “preferiscono” utilizzare la parte destra del corpo, infatti la maggior parte degli uomini ha il lato destro dominante. Tra i cani, invece, abbiamo il 50% di mancini e il 50% di destri, un dato che ha davvero dell’incredibile.

Per scoprire se il proprio cane è mancino bisogna osservarlo con attenzione nei contesti quotidiani, ad esempio nel gioco. Provate a dargli un giocattolo penzolante o cilindrico o una palla, in modo che abbia bisogno di tenerlo fermo con una zampa per poterlo afferrare. Ecco, la zampa con cui tenta di prendere l’oggetto ci può indicare se il cane è mancino o meno. Naturalmente, non basta osservarlo una sola volta, perché potrebbe essere un caso. Dopo circa 50-60 tentativi in giorni diversi, possiamo affermare con certezza che abbiamo a che fare con un animale mancino.

Le differenze tra un cane mancino e uno destro

Quali sono però le differenze tra un cane mancino e uno destro, oltre al maggiore uso di una zampa rispetto a un’altra che, per gli animali, non provoca grandi scomodità?
Anche questo aspetto è stato analizzato da alcuni esperti, che hanno notato innanzitutto una maggiore creatività nei cani sinistri. Una caratteristica che questi ultimi condividono con le persone mancine, che infatti vengono considerati molto più creativi e fantasiosi rispetto ai destri.

Sembra però che i cani mancini siano più aggressivi rispetto agli altri, come risulta da un’indagine svolta su un campione di 73 cani di razze diverse. Questo però non vuol dire che un cane che usa prevalentemente la zampa sinistra è aggressivo a prescindere, poiché un cane è affettuoso indipendentemente dal fatto di essere mancino o destro. Quello che però alcuni hanno notato è che i cani mancini sono più difficili da addestrare.

Perché è importante sapere se il proprio cane è mancino

Come abbiamo visto, rispetto alle “difficoltà” che può trovare una persona mancina, nei cani è meno importante quale zampa sia maggiormente usata. Sembra però che l’essere mancini incida sulla personalità e sul carattere del nostro amico a quattro zampe. 

Conoscere questa condizione può aiutare a scoprire qualcosa di più sul comportamento del cane. Sappiamo che uno degli strumenti di comunicazione più usato dai cani è la coda. Bene, siamo abituati a pensare che quando il nostro fido scodinzola è perché è felice o comunque vuole comunicarci gioia o emozioni positive. Questo non è sempre vero perché quando il cane muove la coda verso destra, vuol dire che è ben disposto e di ottimo umore, se invece la coda si muove prevalentemente verso sinistra, l’animale è a disagio e, se provocato, potrebbe anche avere qualche scatto di aggressività. 

Tale comportamento rafforza l’ipotesi della lateralizzazione del cervello anche negli animali, che condiziona comportamenti e gesti.

Sapere se il proprio cane è mancino può essere utile se abbiamo intenzione di addestrarlo per determinate attività (come cane guida, ad esempio), perché potrebbe volerci maggiore impegno ma questo non significa che è impossibile.

Concludiamo dicendo che un cane mancino riesce a svolgere le stesse attività di un cane destro e che questa caratteristica non incide minimamente sulla salute dell’animale e sull’affetto che prova per noi. Essere consapevoli di avere un cane mancino aiuta solo a conoscerlo meglio e comprendere alcune reazioni e nulla più.

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla newsletter
Maria Iniziato

Copywriter, ghostwriter e traduttrice freelance. Appassionata di arte, letteratura ed enogastronomia, scrivo anche di cibo su Dissapore e Info Food, di arredo e design su homify e di viaggi, musica, cinema, salute e benessere in giro per il web.

0 0 Voti
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Ti piace questo contenuto? Commentalo!x
()
x