Sei un Tecnico Veterinario? Accedi all'area dedicata a te!
Accessori e Benessere Alimentazione - Gatto Comportamento - Gatto

Un nuovo gattino in casa: come accoglierlo, come educarlo, come nutrirlo

Sta per arrivare un nuovo gattino in casa. Ecco tutto ciò che devi sapere quando adotti un micino: come organizzare la casa, come educarlo e cosa dargli da mangiare.

Un nuovo gattino in casa: come accoglierlo, come educarlo, come nutrirlo 21 Gennaio 2022Leave a comment
gattino

Un nuovo gattino da accudire è un’esperienza tanto appagante quanto impegnativa. Un micino peloso è pieno di energie, con una curiosità illimitata e che necessita di grandi attenzioni.

Il gattino che entra in casa a poche settimane di età avrà bisogno di socializzare, acquisire adeguate abitudini alimentari e imparare a comportarsi in modo opportuno per tenersi lontano dai guai il più possibile.

Si tratta di un periodo che può rivelarsi impegnativo perché ci sono parecchi elementi da considerare e regole da seguire, ma niente paura: non sarà sempre così.

Se accompagnato adeguatamente durante la fase della crescita, il nuovo micino saprà ripagare di tutti gli sforzi e diventare un perfetto compagno di vita per tutta la famiglia.

In questo articolo parliamo di come prepararsi ad accogliere il nuovo gattino in casa, come accudirlo e cosa offrirgli da mangiare in questo fondamentale periodo della sua vita.

Preparare la casa per il nuovo gattino

La prima cosa da fare quando sta per arrivare un nuovo gattino in casa è preparare gli ambienti affinché si senta fin da subito a suo agio e al sicuro.

Oltre a tenere chiuse porte, finestre e spazi “pericolosi” in cui potrebbe infilarsi, consigliamo di spostare e mettere in sicurezza cavi della corrente, corde delle tende e qualsiasi altra stringa con cui potrebbe farsi del male.

Assicuriamoci poi di preparare un’area della casa a lui riservata con tutto ciò di cui ha bisogno: una lettiera, scodelle per cibo e acqua e qualche gioco.

Se in casa ci sono altri animali domestici, facciamo sì che ognuno si abitui gradualmente alla presenza dell’altro, rispettando i loro tempi ed evitando che si creino attriti.

royal canin gattino

Come educare un gattino nei primi mesi di età

Educare il gattino all’uso della lettiera dovrebbe essere la priorità sin dal primo giorno in cui il felino mette piede in casa.

I gattini che hanno la possibilità di stare con le loro madri fino a quando sono completamente svezzati di solito imparano ad utilizzare la lettiera per imitazione. Quindi è molto probabile che il nostro micino sappia già cosa fare e il nostro unico compito sarà mostrargli il suo spazio.

Oltre ad abituarlo all’utilizzo della lettiera, l’educazione di un gattino consiste anche nello stabilire e rafforzare i confini e le regole domestiche. In questo processo, usiamo i rinforzi positivi, evitando di punirlo.

Capirà molto più facilmente se viene ignorato quando commette qualche errore e accudito con affetto e lodi per ricompensare il suo buon comportamento.

A differenza di quello che si può pensare, i gatti sono abbastanza propensi all’addestramento. I micini sono molto intelligenti e hanno la capacità di imparare molto, nonostante la loro natura indipendente potrebbe far sembrare il contrario.

Alimentazione sana ed equilibrata per i gattini

Solitamente i gattini rimangono con la madre e il resto della cucciolata fino a quando non hanno almeno otto settimane. A quel punto dovrebbero essere completamente svezzati e in grado di regolare la propria temperatura corporea.

È importante a questo punto nutrire i gattini con alimenti completi e di qualità, formulati appositamente per supportare la delicata fase della crescita. Il cibo per gattini dovrebbe essere infatti ricco di calorie e di proteine ​​nonché altamente digeribile per favorire la salute digestiva.

Durante la crescita poi è importante adattare il piano nutrizionale in base all’età del micio.

gattino alimentazione

Cosa mangiano i gattini

Oltre ad un alimento completo e appositamente formulato per supportare la fase della crescita, il gattino ha bisogno di avere sempre a disposizione acqua pulita e fresca.

Fino ai 4 mesi di vita, il gattino necessita di molte calorie per soddisfare gli elevati fabbisogni energetici legati proprio alla crescita, ma la ridotta capacità del suo stomaco, renderà necessario suddividere la razione quotidiana di cibo in diversi e piccoli pasti.

Potrebbe essere utile anche lasciare una ciotola di crocchette a cui può accedere ogni volta che ha fame, in modo da soddisfare il suo naturale comportamento alimentare.

L’alimentazione per gattini, oltre ad essere facilmente digeribile, deve fornire quantitativi adattati di energia e proteine per supportare la crescita e sostenere le difese naturali ancora immature. ROYAL CANIN® propone alimenti completi e bilanciati dal punto di vista nutrizionale appositamente pensati per soddisfare le esigenze dei gattini in funzione dell’età, dello stile di vita e della razza.

Tra i quattro e i cinque mesi di vita, vi è la fase di crescita più intensa del gattino durante la quale il suo peso aumenta di circa 100g alla settimana. Dopodiché la crescita rallenta ma il suo fabbisogno sarà ancora considerevole. Si consiglia quindi di attenersi ai quantitativi riportati sulle tabelle di razionamento presenti sulle confezioni di alimento prescelto al fine di evitare di sovraccaricare il sistema digestivo ancora immaturo e delicato e limitare i rischi di sovrappeso.

A partire dal dodicesimo mese di età, nella maggior parte dei casi, il gattino ha completato la sua crescita e può iniziare ad essere nutrito con cibo per gatti adulti, optando sempre per un alimento completo ed equilibrato in grado di supportare la sua salute ed il suo benessere.

Questo post è stato realizzato in collaborazione con Royal Canin® Italia, ma descrive la nostra esperienza diretta.

0 0 Voti
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Ti piace questo contenuto? Commentalo!x