fbpx
Sei un Tecnico Veterinario? Accedi all'area dedicata a te!
Accessori e Benessere

Sai come prenderti cura del pelo del tuo animale domestico?

La cura del pelo del cane e del gatto è molto importante ai fini del benessere dell’animale. Scopri come spazzolare e mantenere pulito il manto dei tuoi animali.

Sai come prenderti cura del pelo del tuo animale domestico? 16 Giugno 2021Leave a comment
Maria Iniziato

Copywriter, ghostwriter e traduttrice freelance. Appassionata di arte, letteratura ed enogastronomia, scrivo anche di cibo su Dissapore e Info Food, di arredo e design su homify e di viaggi, musica, cinema, salute e benessere in giro per il web.

spazzolare il gatto

La salute del tuo animale domestico passa anche dal suo manto. Prendersi cura del pelo del cane o del gatto non vuol dire occuparsi solo dell’aspetto estetico ma anche del benessere dei nostri amici a quattro zampe. Un gatto o un cane con un bel manto lucido non ne guadagna solo in bellezza ma dà subito l’idea di un animale sano e in salute.

Se non sai come prenderti cura del pelo del tuo animale domestico, segui i nostri consigli per una toeletta da concorso di bellezza!

La cura del pelo del cane

Parlare genericamente di pelo del cane è certamente riduttivo, perché esistono tante razze diverse, ognuna con il suo specifico manto. Per semplificare, li dividiamo in cani a pelo lungo e cani a pelo corto.

Ti abbiamo già parlato in un precedente articolo dell’errore che fanno in tanti con l’aumento delle temperature, e cioè di tosare completamente il loro fido per paura che soffra il caldo. Quindi, che tu abbia un cane a pelo lungo o a pelo corto, la regola è comunque la stessa: non tosarlo a zero! Preòccupati, piuttosto, di tenere il suo mantello pulito e in ordine. Vediamo come.

Se hai un cane a pelo lungo, dovrai spazzolarlo quotidianamente per evitare che si formino dei nodi, senza tralasciare nessuna parte del corpo dell’animale, dal dorso alle orecchie. Spazzolando, si eliminano anche rametti, foglie o altra sporcizia che il cane può raccogliere lungo la strada o in giardino. Nel caso in cui ci siano molti nodi, è possibile acquistare una spazzola cardatrice, specifica per questo tipo di problema.  

Con un cane a pelo corto, invece, le operazioni di pulizia e manutenzione saranno molto più semplici ma non per questo meno importanti. Va comunque spazzolato con cura per eliminare il pelo morto e le eventuali impurità che possono depositarsi sul manto. Esistono in commercio delle manopole specifiche o dei guanti che facilitano molto queste operazioni.

I cani a pelo riccio, invece, devono essere spazzolati con degli appositi strumenti, per evitare di danneggiare il mantello.

Contrariamente a quanto si pensa, il cane non va lavato spesso. Non c’è una regola precisa, perché dipende molto dalle abitudini e dallo stile di vita dell’animale. In linea di massima, un cane a pelo lungo va lavato ogni 3-4 mesi, mentre un cane a pelo corto necessita di un lavaggio ogni 2-3 mesi. In caso di manto bianco o molto chiaro, è possibile accorciare la distanza tra un bagno e l’altro.

Per mantenere pulito e lucido il manto del cane, bisogna innanzitutto stare attenti alla sua alimentazione, che deve essere proteica, ricca di acidi grassi, vitamine e sali minerali. Inoltre, puoi pulire quotidianamente il pelo del tuo fido con una spugna imbevuta in una soluzione di acqua e aceto di mele o con acqua tiepida in cui avrai diluito qualche goccia di tea tree oil

spazzolare il cane

Come curare il pelo del gatto

Diverso il discorso per il pelo del gatto, poiché parliamo di un animale abituato a pulirsi da solo. Questo non vuol dire che tu non debba occuparti della cura del suo manto.

Anche per i gatti, vale lo stesso discorso fatto per i cani: per avere un pelo lucido è sano è importante innanzitutto curare l’alimentazione. Proteine, acidi grassi e omega 3, vitamine e sali minerali sono elementi che non devono mai mancare nella dieta dei nostri amici a quattro zampe. 

Per mantenere il pelo pulito e in ordine, devi spazzolarlo con cura con gli strumenti giusti. Così come esistono razze di cani a pelo corto e a pelo lungo, esistono gatti con il pelo corto e gatti con il pelo lungo. I gatti sono sicuramente meno propensi a farsi toccare ma questo non vuol dire che non amino che ci si prenda cura di loro.

Scegli la spazzola o il guanto adatto e massaggia il pelo del tuo gatto quotidianamente, in modo da rimuovere peli morti e impurità. Per abituarlo a questa operazione, spazzola pochi punti alla volta, in modo da fargli capire che può essere una pratica piacevole. Fai solo attenzione a non spazzolare il manto contropelo, perché potresti provocare una reazione inconsulta da parte del micio. 

Per qualsiasi dubbio o perplessità sui prodotti da utilizzare o sui metodi da adottare, chiedi sempre il parere del tuo veterinario di fiducia, che saprà consigliarti strumenti e metodologie per prenderti cura del pelo del tuo cane o del tuo gatto nella maniera più giusta.

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla newsletter
Maria Iniziato

Copywriter, ghostwriter e traduttrice freelance. Appassionata di arte, letteratura ed enogastronomia, scrivo anche di cibo su Dissapore e Info Food, di arredo e design su homify e di viaggi, musica, cinema, salute e benessere in giro per il web.

0 0 Voti
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Ti piace questo contenuto? Commentalo!x
()
x